Perché io sogno forte

Roberta Liguori

Perché io sogno forte” è un racconto autobiografico potente. È il libro nel quale Roberta Liguori racconta un momento davvero molto difficile della sua vita, quello della malattia e della fatica che la malattia stessa impone. Un’esperienza che nessuno vorrebbe essere costretto a vivere, questo è fuori discussione. Il tema vero è: che si fa se ti capita? Roberta Liguori è la dimostrazione lampante di quanto abbia ragione Virginia Satir nel dire che

“La vita non è quella che dovrebbe essere. La vita è quella che è.
È il modo in cui l’affronti che fa la differenza”.

In una situazione che nessuno vorrebbe, la differenza sta nel modo in cui sceglie di affrontarla, perché lei “sogna forte”.
Perché io sogno forte. La testimonianza della mental coach che ha sconfitto il cancro” non è un libro sulla malattia, anzi, della malattia si parla pochissimo in modo diretto, ma sempre e solo in modo utile. È un romanzo, ma è anche un manuale; è un libro che racconta una storia di vita vera, quella di Roberta Liguori, partendo dalla quale chi legge riflette su alcuni punti importantiPerché io sogno forte nell’approccio con la vita, con gli altri, ma soprattutto con se stessi. In una parola, chi legge si confronta con l’atteggiamento. Non c’è solo la comunicazione, verbale o non verbale che sia, rivolta verso l’esterno, quella che usiamo per relazionarci con gli altri. Ce n’è una ancora più importante, più potente, che è la comunicazione con noi stessi, quella dalla quale dipende la nostra felicità. 
Lo dico sempre: ci sono libri che si leggono e ci sono libri che ci leggono; ci sono storie alle quali assistiamo come se fossimo al cinema e ci sono storie che ci tirano dentro, che ci impongono una partecipazione.
Ebbene, “Perché io sogno forteè un racconto che mentre si legge, ci legge. È una testimonianza forte, fortissima, che Roberta Liguori condivide con noi, perché sa che è un’esperienza che forma e trasforma. Il primo aspetto che cambia è il punto di vista. Noi pensiamo che il modo in cui ci sentiamo, la nostra felicità dipendano da ciò che ci accade e invece no. Non sono i fatti che determinano come stiamo, è il significato che noi diamo a ciò che ci accade che determina come stiamo. Se non possiamo cambiare i fatti, di certo possiamo imparare a dare loro un significato utile per noi. La vera sfida non è contro ciò che accade; la vera sfida sono l’atteggiamento con cui ci relazioniamo a ciò che accade e i nostri pensieri che altro non sono che le parole con cui comunichiamo con noi stessi. La chiave non è controllare, ma gestire, non è rimanere focalizzati sul problema, ma ragionare per creare la soluzione. Di fronte alla sua malattia Roberta poteva parlare di ‘sfiga’ e continuare a pensarla come tale, oppure trasformarla in una ‘sfida‘.

Ogni sfiga diventa sfida quando smettiamo di chiederci “perché è successo” e cominciamo a chiederci “come possiamo fare per uscirne”.

L’atteggiamento è questo: porsi le domande giuste per trasformare la vita, che è quella che è, in una serie di esperienze utili per noi. Dobbiamo imparare a parlare con noi stessi sempre nel modo più funzionale ai risultati che vogliamo ottenere, ma soprattutto dobbiamo imparare a darci degli obiettivi.

“Scegliere è ben diverso da rinunciare. Quando scegliamo, lo facciamo con serenità e consapevolezza, quando rinunciamo a qualcosa, invece, quel qualcosa ci manca. E allora, forse, il motivo per il quale rinunciamo non è così importante, perlomeno non più della cosa alla quale stiamo rinunciando.”

La felicità è una scelta e anche il successo è una scelta. Essere persone di successo, per Roberta Liguori, significa essere stati capaci di far accadere le cose che volevamo accadessero, essere stati capaci di realizzare i nostri obiettivi “che altro non sono che sogni con una data di scadenza”, per dirla con Walt Disney. Se e soltanto se accettiamo questa definizione, essere persone di successo significa anche essere persone felici. Non dobbiamo fare altro che metterci al lavoro per realizzare il nostro obiettivo. Il mio consiglio è di iniziare da qui, da “Perché io sogno forte. La testimonianza della mental coach che ha sconfitto il cancro.” Perché essere felici è una scelta della quale siamo pienamente responsabili e

il segreto della felicità è quindi imparare a essere felici non solo in assenza di problemi, ma nonostante i problemi”.

R. Liguori, Perché io sogno forte. La testimonianza della mental coach che ha sconfitto il cancro, Mondadori, 2014, pp. 184, € 18.58

Cecilia Mattioli

Lavoro con le persone. Amo leggere. Amo scrivere. Provo entusiasmo per qualsiasi cosa mi faccia crescere e non mi stanco mai di imparare

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.