Anche le galline nel loro piccolo si uniscono. Storia di un pollaio

polli_6113

Anche le galline nel loro piccolo si uniscono‘ è il libro in cui Laurent Cardon racconta la ‘storia di un pollaio‘. È una mattina serena e soleggiata nella fattoria, quando, all’improvviso, succede una catastrofe che getta scompiglio nel pollaio tra le galline bianche e quelle rosse: Marcello, il gallo bianco, e Gertrude, la grassa gallina rossa, mancano all’appello.
Inutile dire che, di fronte a questa scoperta, nel pollaio il sentimento prevalente è la paura. Ma tutti e tre gli schieramenti delle galline, bianche, rosse e nere, sanno che c’è un solo imperativo: ritrovare i pennuti scomparsi, a prescindere che la colpa della loro scomparsa sia della faina o della volpe. Occorre riunire il Consiglio delle galline per decidere quale strategia impostare, per far fronte al pericolo e ritrovare Marcello e Gertrude.

«Non se ne può più!»
«È intollerabile!»
«Non possiamo più vivere così»
«Dobbiamo trovare una soluzione!»
interno libro

La proposta del gallo nero sembra la più convincente: far fronte comune, senza aspettare altri attacchi, siano essi opera della volpe o della faina, e cercare di risolvere la situazione. Tutti d’accordo allora, ma come mettere in pratica questa idea? Cosa bisogna fare? Mantenere gli schieramenti per colore o crearne uno solo misto? Se bianco, rosso e nero rimangono separati quale colore sta davanti e quale dietro? Quale forma dovrà avere l’esercito delle galline? Chi comanda? Un sacco di decisioni da prendere in riferimento a situazioni mai sperimentate prima.libro le galline si uniscono
Ognuno ha la sua idea e, per passare all’azione, occorre creare ordine, subito. Nonostante non ci sia, almeno all’inizio, un accordo sul modo di procedere, un fatto risulta presto chiaro a tutti i polli: l’unione fa la forza e quindi la strategia vincente non può che essere mescolarsi. Organizzarsi rispettando l’opinione di tutti e senza prevaricare nessuno è difficile, ma non impossibile. Le nostre galline danno prova di grande capacità e alla fine il battaglione è costruito, schierato e pronto per andare alla ricerca di Marcello e Gertrude e salvarli. Come finirà?
Dovete assolutamente leggere questa storia, perché il finale è a dir poco sorprendente, ma di sicuro inaspettato!
 ‘Anche le galline nel loro piccolo si uniscono. Storia di un pollaio‘ è un libro bellissimo. Tutte le pagine, di formato grande, contengono solo poche frasi, ma sono ricche di disegni fantastici pieni di colori. Oltre a leggere la storia e a seguire il dipanarsi del thriller, vale davvero la pena di soffermarsi sui particolari delle illustrazioni dell’autore Laurent Cardon, perché non esistono due pennuti uguali, né per colore, né per forma. Un libro pieno zeppo di galline simpaticissime, determinate, intelligenti e capaci di una grande organizzazione, addirittura migliore di quella degli umani. Ho passato ore a guardare i disegni, letteralmente rapita e affascinata dalla loro bellezza. Ho riso molto e ho partecipato alla fatica dell’organizzazione che il pollaio deve affrontare per la prima volta. Mi sono preoccupata per la scomparsa di Marcello, il gallo bianco e Gertrude la grassa gallina rossa, ho fatto il tifo per ogni singolo protagonista di questa vicenda.
Una dimostrazione attraverso le illustrazioni, ben più efficaci di tante parole, di cosa sia la democrazia, della sua importanza, di quanto sia difficile applicarla, almeno all’inizio.
La lettura è consigliata a partire dai 4 anni, ma io credo che anche da adulti sia un’esperienza meravigliosa.

L. Cardon, Anche le galline nel loro piccolo si uniscono. Storia di un pollaio, Sassi Editore, 2018, pp. 52, € 14,90 (trad. I. Trevisan)

Cecilia Mattioli

Lavoro con le persone. Amo leggere. Amo scrivere. Provo entusiasmo per qualsiasi cosa mi faccia crescere e non mi stanco mai di imparare

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.