Ti posso spiegare

Ti posso spiegare” è un titolo che mi piace molto, perché crea curiosità e allo stesso tempo dà sicurezza. Curiosità di capire che cos’è che può essere spiegato e la sicurezza che alla fine del romanzo sarà tutto chiaro.
Laura di Gianfrancesco, con questo secondo romanzo che ha come protagonista Azzurra ci racconta un altro pezzo importante della vita della sua protagonista.

Azzurra ha fatto la sua scelta anni fa. Ha lasciato la famiglia, un uomo innamorato, amici insostituibili per iniziare una nuova vita. Ora però deve tornare a casa per un breve periodo e tutto verrà rimesso in gioco. Una nuova avventura per questa donna piena di vita e di celate insicurezze che affronta sempre con quella sana ironia che l’ha resa così amabile ai suoi lettori. Il passato tornerà inevitabile e nuovi incontri renderanno le sue giornate sempre più avvincenti.

Questa la trama che si legge nel risvolto di copertina: ti posso spiegareAzzurra deve tornare a casa per un avvenimento speciale che non vi svelo, dove ritrova il suo passato che, inevitabilmente si intreccia con il presente, ma che contiene al suo interno nuovi cambiamenti. Niente è come prima: le persone sono le stesse, ma diverse; le situazioni ripartono da dove Azzurra le ha lasciate, ma per evolvere in modo importante. L’intreccio delle vicende della vita di Azzurra con quelle dei genitori, degli amici vecchi e di quelli nuovi raccontano uno spaccato della quotidianità della protagonista, nella quale trovano spazio sentimenti veri, raccontati così come sono, con la schiettezza e l’autenticità con cui li vive.
Ti posso spiegare” è un libro frizzante con un ritmo che non ti lascia mai. Un libro nel quale Azzurra è protagonista insieme al coraggio del cambiamento. È single, ma non sola; è sempre disposta a mettersi in gioco, ma con il giusto mix di incoscienza e razionalità; ha voglia di imparare anche se questo significa esporsi in prima persona, ben sapendo di non avere nemmeno le informazioni minime per inserirsi in un progetto che potrebbe cambiarle di nuovo la vita; può fare affidamento sugli amici di sempre, ma sa che prima o poi questi dovranno incontrare quelli nuovi, perché il presente parte dal passato del quale è una ‘necessaria’ evoluzione. Azzurra è la protagonista di “Ti posso spiegare”, ma Laura di Gianfrancesco la circonda di personaggi che non esito a definire tutti protagonisti. La famiglia, gli amici vecchi e nuovi, il fratellastro, i colleghi di lavoro, i clienti costituiscono il coro indispensabile al dipanarsi della trama.
L’autrice ha fatto un lavoro enorme e il risultato è che i personaggi sono bellissimi. Ciascuno di loro ha una caratterizzazione unica e ben diversa da tutti gli altri, ma la straordinarietà del modo di essere sta nel loro essere tutti indispensabili. La storia non può fare a meno di nessuno di loro, non può prescindere da nessuna delle loro caratteristiche.
Quanto agli ingredienti della trama, di nuovo non manca nulla: un trasferimento che catapulta Azzurra in un mondo nuovo completamente diverso da quello di partenza; un lavoro tutto da capire e da imparare; colleghi disposti ad aiutarla alcuni, molto meno disponibili altri, un evento straordinario che la riporta a casa per un periodo breve ma davvero intenso. Rispetto al ‘vecchio mondo’ manca, almeno nelle prime pagine un fidanzato nuovo, ma a questo punto non dico altro. Io ho fatto il tifo per Azzurra dal primo momento in cui l’ho incontrata, ma il personaggio che ho amato di più in assoluto è Senior.
C’è un solo modo per saperne di più ed è leggere “Ti posso spiegare” dalla prima all’ultima pagina.

L. Di Gianfrancesco, Ti posso spiegare, Astragalo Edizioni, 2018, pp. 280, € 15.00

Cecilia Mattioli

Lavoro con le persone. Amo leggere. Amo scrivere. Provo entusiasmo per qualsiasi cosa mi faccia crescere e non mi stanco mai di imparare

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.