Una SPA per l’anima. Come prendersi cura della vita con i classici greci e latini

una spa per l'anima

Cristina Dell’Acqua insegna greco e latino in un Liceo di Milano e la sua passione è talmente forte che ha deciso di non occuparsi solo dei suoi studenti, ma di prendersi cura anche dei lettori di “Una SPA per l’anima. Come prendersi cura della vita con i classici greci e latini”. Un gesto coraggioso che ho apprezzato molto, perché mi sono innamorata della cultura classica al Liceo e l’ho scelta come compagna di studi e di vita all’università e oltre. Una spa per l'animaUn libro appassionato ed è questo il primo elemento che lo rende di valore. Nove capitoli, che non è necessario leggere nell’ordine in cui l’autrice li propone (anche se è consigliato), che curano altrettanti aspetti della nostra anima, del nostro modo di essere, della nostra quotidianità con le sue passioni e le sue debolezze, della nostra vita.
Nella SPA si realizza la Salus Per Aquam, la salute attraverso l’acqua, e qui l’acqua è sostituita dagli autori classici e dalle storie che raccontano attraverso

parole che contano e che confortano.

Gli autori classici non hanno più nulla da dimostrare: occorre solo leggerli, o meglio lasciare che ci leggano, per renderci conto del loro essere universali, senza luogo e senza tempo. Cristina Dell’Acqua ci accompagna in un viaggio all’interno della nostra anima attraverso gli autori che lei ama di più; di nuovo una scelta appassionata che nasce dalla consapevolezza esperienziale che

i libri di Seneca, Eschilo, Sofocle, Euripide, Ovidio, Galeno, Quintiliano, Cicerone e Menandro ci parlano, in qualunque fase della vita, a condizione che li si stia ad ascoltare e, dentro di noi, li si trasformi da testi inaccessibili in libri dotati di virtù terapeutiche.

Le parole raccontano storie, ma sono prima di tutto esse stesse storie e quasi sempre le parole belle hanno etimologie belle. I Greci definivano kalokagathìa (καλοκαγαθία) l’ideale di perfezione fisica e morale dell’uomo; i Romani hanno reso tangibile e fisico il processo per raggiungere questa condizione attraverso le thermae, le SPA, e tutti hanno utilizzato la scrittura, la narrazione, il mito per raccontare storie esemplari alle quali ci rivolgiamo tuttora per crescere e per capire noi stessi e gli altri.

Con Eschilo apprendiamo il coraggio di avere paura, con Sofocle la formula della giovinezza, mentre Euripide ci aiuta ad allenare la nostra volontà e Seneca ci insegna come diventare i migliori amici di noi stessi: è letteratura che entra nella vita di ogni giorno.

Sono solo alcuni degli autori di cui Cristina Dell’Acqua ci racconta e attraverso i quali ci permette di entrare nelle profondità di concetti come amicizia, amore, anima, resilienza, meditazione. 
“Una SPA per l’anima. Come prendersi cura della vita con i classici greci e latini” è una lettura bella, emozionale ed emozionante, ma è anche un modo per iniziare a seguire il consiglio di Cicerone di allineare la mente all’anima come primo passo per imparare l’arte della comunicazione e per non cadere nel tranello di

chi si esprime con un balbettio pur conoscendo l’argomento, ma non lo sa esporre con la parola, e l’ignoranza di chi è ricco di parole ma non conosce l’argomento (De Oratore III, 142).

Se davvero siamo le parole che usiamo, allora è fondamentale usarle con la consapevolezza che deriva dalla conoscenza profonda. Occorre studiare le parole, meditarle, ovvero prenderci cura del loro effettivo valore. La radice da cui deriva meditatio è med-, che indica il prendersi cura e proprio per questo dà origine anche a medico, medicina, medicare, meditare. Meditari è frequentativo di mederi indica cioè la frequenza con cui si compie l’azione del prendersi cura.
Meditare significa curare con costanza, con lentezza e con frequenza. La meditazione è un colloquio intimo con se stessi e, come ogni colloquio, avviene attraverso le parole anche se non dette, ma solo sussurrate, pensate, meditate appunto. 
“Una SPA per l’anima. Come prendersi cura della vita con i classici greci e latini” è un libro che ci permette di iniziare (o continuare) a meditare, a prenderci cura di noi. È un libro ‘cosmetico’, che mette ordine, nella accezione etimologica del termine: un libro che ci rende più belli perché mette ordine nei nostri pensieri e nelle nostre emozioni.

C. Dell’Acqua, Una SPA per l’anima. Come prendersi cura della vita con i classici greci e latini, Mondadori, 2019, pp. 128, € 17.00

Cecilia Mattioli

Lavoro con le persone. Amo leggere. Amo scrivere. Provo entusiasmo per qualsiasi cosa mi faccia crescere e non mi stanco mai di imparare

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.